Avete presente quell’impasto che ricorda tanto i donuts, le ciambelle dolci americane, ma che non sono nè dolci nè fritti? Stiamo parlando dei Bagels, un pane a forma di anello, tipico dello street food della grande mela e che oggi vogliamo raccontarvi.

Cosa sono i Bagels?

Il Bagel è una pasta doppia lievitata, a forma di anello, che viene prima bollita in acqua per qualche minuto e poi lasciata cuocere al forno, aromatizzata da semi. Il risultato è un pane denso dentro e rosolato fuori, al naturale o arricchito da semi, solitamente di papavero, di cumino o di sesamo.

Generalmente vengono utilizzati come pane e quindi da accompagnamento ad altre pietanze o alle creme. Ma sono molto richiesti, soprattutto a New York, come bagel sandwiches, ovvero divisi a metà e serviti con salumi, formaggi freschi e la mitica salsa cheddar cheese.

Da dove vengono i Bagels?

In polacco vengono chiamati baijgiel. Anche se a primo impatto questa affermazione può non sembrarvi utile, in realtà lo è poichè pare sia un pane tipico polacco, esportato dagli immigrati slavi negli USA.

Le leggende e il mito portato negli anni, sull’origine dei bagels, hanno diverse versioni. Tuttavia la leggenda popolare più conosciuta li vede nascere nel 1683 come omaggio di un panettiere di Cracovia, al Re polacco Jan III Sobieski, per aver vinto una battaglia e impedito così ai turchi di invadere Vienna. Il panettiere creò così un pane a forma di staffa (bugel in tedesco) da donare al Re.

Prima ancora, invece, sono state ritrovate delle testimonianze risalenti al 1610, in cui questo pane a forma di anello veniva porto in omaggio alle donne in attesa di partorire, come augurio di buona sorte, dove l’anello simboleggia appunto il cerchio della vita.

Dove vengono consumati di più i Bagels?

I Bagels sono un tipico cibo ebraico ashkenazita (ovvero proveniente dalla tradizione degli Ebrei dell’Europa dell’Est), presente in tutti i paesi con una forte presenza di comunità ebraiche. Possono essere infatti trovati in zone come Montreal, New York e Toronto.

Altre imitazioni nel mondo possono essere il pane russo bublik, i brezel tedeschi o i donuts americani, e tutti differiscono, seppur di poco, per il tipo di preparazione, cottura e utilizzo finale.